BALESTRATE (PALERMO) – Muore annegato per salvare un bambino. È il tragico, incredibile atto di eroismo di Andreas Kunz, tedesco di 48 anni, che ha sacrificato la sua vita per salvare quella del figlio 13enne di una coppia di amici. Il ragazzino aveva difficoltà a rientrare a riva; Kunz non ha esitato e si è tuffato per raggiungerlo. Un gesto che però si è rivelato fatale.

Come riporta "BlogSicilia", il cadavere dell'uomo è stato recuperato da alcuni pescatori di Balestrati, accorsi in aiuto con le loro barche. Sul posto la guardia costiera di Terrasini, carabinieri, polizia e i sanitari del 118. Il 13enne è stato trasportato in ospedale per accertamenti; le sue condizioni di salute sarebbero comunque buone.