La guida Bar d'Italia del Gambero Rosso può ormai definirsi un must per appassionati, ma anche semplici curiosi: il progetto è nato 15 anni fa, per dare un voto alla tipologia di locale più amata e frequentata dagli italiani. Si potrebbe definire un'impresa non facile, portata avanti attraverso giudizi che hanno valutato i diversi bar attribuendogli giudizi sottoforma di chicchi e tazzine. E' stata presentata oggi la nuova guida Bar d'Italia 2015 ed in questo viaggio alla scoperta dei migliori della Penisola si fa tappa anche in Sicilia.

Il Piemonte si è confermata regione leader (con 9 presenze), ma alla Sicilia va un'ottima quarta posizione con 5 locali. A distinguere le scelte, la location confortevole, lo spazio all'esterno, le materie prime ed il personale preparato e competente: un perfetto incontro tra bello, buono e sano. La giuria che ha decretato i protagonisti di Bar d'Italia 2015 era composta dai giornalisti Miche Auriti, Andrea Cuomo, Alessandra Meldolesi, Laura Pintus, e dai due food blogger Teresa Balzano e Pietro Caroli.

Anche i lettori hanno potuto esprimere il proprio voto tramite il sito del Gambero Rosso. Dopo questa introduzione, passiamo a vedere quali bar siciliani hanno guadagnato un posto nella guida Bar d'Italia 2015, che 80 locali in più rispetto alla precedente edizione. I locali finalisti, che hanno guadagnato 3 tazzine e 3 chicchi, sono stati tre: Sciampagna di Marineo (PA), Irrera di Messina e Di Pasquale di Ragusa. Per quanto riguarda invece la sezione "Stelle" (quei locali che per almeno 10 anni consecutivi hanno conquistato 3 tazzine e 3 chicchi), troviamo il Caffè Sicilia di Noto (Siracusa) e Spinnato Antico Caffè di Palermo.