Sono 33 le persone morte nella città siberiana di Irkutsk dopo aver bevuto una lozione da bagno alcolica: sono stati avvelenati dal metanolo. Altre 16 persone sono state ricoverate in condizioni critiche in ospedale. Le bottiglie con la lozione da bagno (chiamata Boiarishnik, biancospino) erano etichettate con cura, ed era evidente la scritta che avvertiva che il prodotto non era adatto a uso "interno". Ma gli intossicati l'hanno bevuta ugualmente. Secondo le autorità sanitarie, sui 33 decessi "17 persone sono morte in ospedale, altre 3 durante il tragitto verso l'ospedale e 10 prima dell'arrivo dei medici".

Bere surrogati dell'alcol, a più buon mercato della vodka e di altri prodotti simili, è una prassi abbastanza comune in Russia, ma il caso di Irkutsk è uno dei più gravi mai avvenuti negli ultimi anni. Gli investigatori della città, dove vivono circa 6.000 persone e che si trova a oltre 4.000 chilometri a est di Mosca, fanno sapere di aver arrestato due persone sospettate di aver distribuito la lozione. Il prodotto contiene alcol denaturato, ma non è ancora chiaro se coloro che lo hanno venduto lo spaccino per un sostituto economico di bevande alcoliche.