Bici vietate su tram e autobus. Problemi e restrizioni pure per passeggini e per animali di taglia grande. Eccezione a quattro zampe solo per i cani guida dei non vedenti e per quelli di taglia piccola, ma solo se "tenuti in braccio".

La mobilità "pulita" a Palermo, evidentemente, porta con sé disagi non da poco. Insomma, mettere da parte l'auto nel capoluogo non è consigliabile a chi perde facilmente la pazienza. L'intermodalità dei trasporti ha il disco verde in moltissime città italiane, ma a Palermo le cose stanno diversamente. Spiega Gianfranco Rossi, direttore di esercizio del tram: 

"Stiamo valutando le soluzioni possibili perché vogliamo venire incontro alla nostra utenza. Al momento non è possibile ma valutiamo, come succede già in altre città, la possibilità di far salire un numero limitato di bici. Limitato perché comunque dobbiamo garantire la possibilità agli altri utenti di poter viaggiare comodamente".