Le coliche di cui soffriva avevano natura psicosomatica e a causarle erano state le vessazioni dei bulli a scuola: questo è quanto emerso dalla visita del neuropsichiatra infantile cui si è sottoposta una bambina di Motta Sant'Anastasia (provincia di Catania). I genitori delle piccola la avevano accompagnata dal medico a causa dei suoi frequenti mal di pancia e proprio il controllo ha rivelato cosa ciò che si nascondeva dietro il suo malessere. La bambina ha continuato a non frequentare le lezioni, seppur seguita dai Servizi Sociali.

La vicenda è venuta fuori nell'ambito di alcuni più ampi controlli sulla dispersione scolastica effettuati dai carabinieri (relativi ad un istituto comprensivo statale), che hanno portato alla denuncia di 14 genitori di alunni. I militari hanno accertato le assenze reiterate: la maggior parte dei genitori si è giustificata adducendo motivi di salute, ma questo non è bastato a spiegare le prolungate assenze; qualcuno, nascondendo problemi di natura economica e sociale, ha detto che i figli non avevano alcuna voglia di frequentare la scuola.