Procede l'inchiesta per la morte del bimbo di 19 mesi che è deceduto a Palagonia dopo la somministrazione di un vaccino antimeningite. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Caltagirone ha notificato un avviso di garanzia a un sanitario dell'Asp 3 di Catania, che avrebbe avuto un ruolo nella vicenda. Secondo quanto riportato da La Sicilia, l'ipotesi di reato è "omicidio colposo", come previsto dall'articolo 589 del codice penale. 

Ecco cosa si legge su La Sicilia:

La notifica dell’atto non è stata smentita dai difensori dell’indagato, gli avvocati Vittorio Musumeci e Nicholas Straniero, che hanno parlato di “un atto dovuto in relazione al procedimento penale. Nella fase attuale è da escludere, comunque, l’attribuzione di una responsabilità specifica per la condotta professionale del nostro assistito”.

L'eventuale correlazione tra la somministrazione del farmaco e la morte del bimbo sarà accertata dai prossimi esami di laboratorio.