Una famiglia di Reggio Emilia si è rivolta agli avvocati per una causa civile per risarcimento danni. A Reggio Emilia, il giorno di Natale è nato un bimbo senza gambe e nessun medico ha avvertito la famiglia. 

Il giorno di Natale, una famiglia di Scandiano mette al mondo un bambino senza gambe. La coppia sconvolta per la notizia della grave malformazione del secondogenito decide di impugnare una causa civile ai danni dei medici che, in nessuno degli esami e delle ecografie effettuate dalla donna, durante tutto il periodo della gravidanza, ha notato la problematica del nascituro.

Le lettere di diffida sono state inviate a tutte le persone coinvolte in questa incredibile vicenda. Durante i 9 mesi di attesa, la madre – una donna di 36 anni alla seconda gravidanza – si è affidata regolarmente ai controlli dai medici. Nessuno specialista però ha mai segnalato malformazioni del feto: 

"Anzi l'ultima ecografia fatta a novembre dava anche le dimensioni di entrambi i femori".