Non ci sono buone notizie per l'aeroporto Vincenzo Florio di Birgi. Lo scalo trapanese ha fatto registrare nel 2016 quasi centomila passeggeri in meno, il 5,9& rispetto a quanti ne erano transitati nel 2015. Il computo dei viaggiatori è in calo per il terzo anno consegutivo. 

L'aeroporto di Trapani ha registrato 1.493.519 passeggeri, con un calo complessivo del 5,9%, ma in linea con le stime legate e riferite alla consistenza economica del co-marketing. I passeggeri nazionali sono stati 1.151.515, soltanto 339.785 quelli internazionali (più del 90% europei) con riscontro negativo rispetto al 2015 del 12,9%. In forte crescita invece i transiti diretti, 1.100 pari ad un aumento del 72,5%. 

Opposta la situazione dell'aeroporto Falcone Borsellino di Palermo, che è cresciuto dell'8,5%. Lo scalo ha registrato oltre 4 milioni di passeggeri nazionali e più di un milione di passeggeri internazionali. In totale e nel dettaglio: 5.320.000 passeggeri. I numeri di Birgi e di Palermo lasciano intravedere le potenzialità del Polo aeroportuale della Sicilia Occidentale con i due scali messi a sistema dopo essere stati privatizzati così come chiede il piano nazionale dei trasporti.