È di almeno 48 vittime il bilancio del terribile incidente stradale avvenuto ieri in Perù, in Sudamerica. Un bus è precipitato giù da una scogliera su una spiaggia rocciosa mentre percorreva uno stretto tratto di superstrada, conosciuto non a caso come la 'Curva del diavolo'. Il mezzo trasportava 57 persone ed era diretto verso Lima, quando poco prima di mezzogiorno è stato colpito da un rimorchio per trattori ed è caduto giù per il pendio. L’autobus si è incagliato a fronte in giù su una striscia di costa vicino al Pacifico, con i corpi senza vita di passeggeri sparpagliati tra le rocce.

"È molto triste per noi come paese subire un incidente di questa portata", ha detto il presidente peruviano Pedro Pablo Kuczynski. I soccorritori hanno dovuto faticare per ore per salvare i sopravvissuti e recuperare i morti dalla zona difficile da raggiungere a Pasamayo, circa 70 chilometri a nord della capitale peruviana. Nessuna strada porta direttamente alla spiaggia. Polizia e pompieri hanno utilizzato gli elicotteri per trasportare sei sopravvissuti con gravi ferite agli ospedali vicini. Ancora tre le persone disperse.