Tutto il versante nord della Lombardia è stato terrorizzato: da Varese a Bergamo fino addirittura alla Valle d'Aosta, due boati causati da caccia militari decollati da Istrana (in provincia di Treviso) che hanno superato la barriera del suono in mattinata sono stati distintamente avvertiti dalla popolazione.

I caccia sono decollati su allarme per intercettare un aereo di linea francese che aveva perso il controllo con gli enti del traffico aereo. Il velivolo è stato raggiunto, il collegamento è stato ripristinato e i due caccia sono rientrati alla base.

Il rumore simile a esplosioni ha fatto tremare i vetri delle case e uscire la gente per strada. In particolare a Bergamo, in via precauzionale, sono state evacuate alcune scuole e il tribunale. I centralini di vigili del fuoco, 118 e forze dell'ordine sono stati presi d'assalto per sapere cosa fosse successo.

Per la Procura di Bergamo non si ravvisano reati a carico dei due piloti, i quali avrebbero agito in condizioni di emergenza. La Procura di Bergamo è comunque in attesa di ricevere una relazione dalle autorità competenti.