Calci e pugni alla ex per rubarle la borsa e avere così le prove di un presunto tradimento. Un 23enne di Bagheria (Palermo) ha atteso la giovane sotto casa e, quando è arrivata insieme a due amiche, si è scagliato contro di lei. Si è impossessato della borsa, convinto di trovare nel cellulare le prove dell'infedeltà.

La vittima, sotto shock e aiutata dalle amiche, ha lanciato l'allarme e sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia, che ne hanno raccolto la testimonianza. Il 23enne, nel frattempo, si era rifugiato nella sua abitazione, come se nulla fosse accaduto. La borsa è stata riconsegnata alla proprietaria, mentre per il giovane sono scattate le manette.