È il luglio più caldo degli ultimi 150 anni, come ha rivelato l'esperto, e gli effetti si riscontrano ovunque: a Palermo e provincia, ad esempio è boom di incendi. Vigili del fuoco e forestali sono incessantemente in azione da questa mattina per spegnere diversi roghi divampati a causa del caldo africano.

A Palermo le fiamme sono divampate in Fondo Petix, nella parte alta di Falsomiele e nella zona sopra l’ospedale Cervello ad Inserra. Incendi anche nella strada provinciale 57 nella zona di Boccadifalco nei pressi di una cava. In provincia a Borgetto, più precisamente in via Porta Palermo. Qui ad andare in fiamme terreno incolto e spazzatura. Per ore ha bruciato anche San Martino delle Scale.

Ma non è finita qui, perché sono andati in fumo 12 ettari tra Piano Gelo, valle Paradiso e Cava Serafinello. Altri roghi sono divampati a San Cipirello in contrada Pancalino e a Partinico appena fuori il paese.