In estate i picchi di alte temperature possono mettere a dura prova la salute degli adulti ed anche quella dei bimbi necessita di qualche attenzione in più. In particolare, secondo le ultime stime, la maggior parte delle vittime di ipertermia (cioè un eccessivo aumento della temperatura corporea) sono i bambini di età compresa tra 0 e 4 anni.

Il Ministero della Salute ha pubblicato in proposito la guida "Mai lasciare i bambini soli in macchina", che contiene utili indicazioni per i genitori. Magari perché stanno dormendo, magari perché si deve sbrigare una commissione veloce, talvolta si lasciano i bimbi sul sedile posteriore dell'auto, ma non bisogna dimenticare che, per via della loro ridotta superficie corporea, i bimbi sono più esposti degli adulti al rischio di disidratazione con possibili conseguenze dannose sul sistema cardiocircolatorio, respiratorio e neurologico, che possono condurre – nel peggiore dei casi – alla morte.

La loro temperatura sale da 3 a 5 volte più velocemente rispetto a quello di un adulto, per via della minore quantità di acqua presente nelle riserve corporee. Dentro l'auto, inoltre, la temperatura sale velocemente quando fa molto caldo: da 10 a 15 gradi ogni 15 minuti. In queste condizioni l'ipotermia può verificarsi in soli 20 minuti e la morte può avvenire entro 2 ore, persino durante giornate con temperature intorno ai 22 gradi. Per essere sicuri di non dimenticare i bimbi in auto, meglio lasciare oggetti personali sul sedile posteriore, vicino al seggiolino. E, inoltre, meglio chiudere portiere e bagagliaio posteriore quando in auto non c'è nessuno, tenendo le chiavi lontano dalla portata dei più piccoli.