Il cambio di stagione può mettere seriamente a repentaglio il buonumore. Il passaggio dall’estate all’autunno è spesso un momento difficile, ma esistono molti modi per affrontarlo nel modo giusto. Tra questi, rientra sicuramente una corretta alimentazione, con alcuni cibi che aiutano a tenere sotto controllo lo stress. Dal latte alla frutta secca, passando per il tonno e le banane, c’è davvero di tutto.

Il periodo può procurare a molti mancanza di energia, spossatezza, sonnolenza, malinconia e riduzione della produttività. Per questo motivo è importante fare spazio ai “cibi utili’, ossia ricchi di vitamine del gruppo B, ferro, zinco, potassio e magnesio.

“Esiste una stretta relazione tra cibo e umore e determinati alimenti hanno un forte potere riequilibrante – spiega all’Ansa Michelangelo Giampietro, medico specialista in Scienza dell’Alimentazione e in Medicina dello Sport – i cibi giusti sono quelli ricchi di specifici micronutrienti”.

Cambio di stagione, ecco i cibi giusti

  • Il latte, come tutti i latticini, contribuisce ad attenuare insonnia e nervosismo.
  • La frutta secca è ricca di magnesio, vero scudo contro la stanchezza fisica e mentale. Via libera, dunque, alle buonissime mandorle e al pistacchio di Sicilia.
  • L’uva è  ricca di vitamina D, vitamina E, zinco e Omega 3.
  • La pasta contiene triptofano, precursore della serotonina, l’ormone che regola l’umore.
  • Le banane, ricche di potassio e magnesio, contengono anche il cromo, una sostanza che aiuta a regolare la serotonina.
  • Salmone e tonno sono ricchi di Omega 3,che vanno ad agire sulla serotonina.
  • La carne di pollo è ricca di proteine, con pochi grassi e grazie alla vitamina B6 contrasta malumore e stanchezza.
  • La bresaola della Valtellina Igp ha proteine, vitamine del gruppo B e sali minerali ed è povera di grassi, oltre a essere una buona fonte di triptofano.
  • Il cioccolato è un ottimo cibo antidepressivo e aiuta a ridurre lo stress. Niente di male, dunque, nel concedersi un pezzetto di buon cioccolato di Modica artigianale.
  • L’avena contiene zinco utile a contrastare la fatica e la perdita di energia.
  • Il miele ha proprietà antibatteriche e cicatrizzanti e favorisce la calma. Come è ben noto, in Sicilia c’è una eccellente produzione di miele.
  • Le lenticchie, infine, sono versatili e nutrienti, con ferro, potassio e fosforo.