PALERMO – Si era presentato al pronto soccorso e aveva accettato il ricovero ma, dopo aver firmato tutte le carte necessarie, si è scagliato contro il personale sanitario. Ieri mattina, all'ospedale Policlinico di Palermo, un uomo di 45 anni ha spinto al muro una dottoressa e preso a pugni una infermiera. Non si tratta del primo episodio di questo genere. I colpi inferti sono stati violenti, al punto che il paziente si è procurato delle ferite sulle nocche. In seguito all'intervento di altri dipendenti dell'ospedale, l'aggressore è stato sottoposto al Trattamento Sanitario Obbligatorio, presso l'ospedale Civico. 

L'uomo in passato era già stato ricoverato presso un Centro di salute mentale, ma ieri mattina era tornato in ospedale per avviare un nuovo ciclo di cure. In un primo momento, dopo una prima visita, il 45enne non aveva mostrato alcun sintomo di squilibrio imminente, ma una volta entrato in infermeria ha aggredito le due donne. C'è voluta più di mezz'ora per farlo calmare. Le donne aggredite non hanno sporto denuncia.