Il prezzo del diesel è in picchiata. Con il quinto taglio del mese di dicembre, Eni continua a dettare il ritmo sulla discesa dei prezzi del carburante, in particolare proprio per quanto riguarda il diesel. Nelle ultime due settimane, il prezzo consigliato è stato ridotto di ben 9 centesimi al litro. Al netto delle tasse, i prezzi sono al livello più basso dalla primavera del 2009. Stando alla rilevazione di "Staffetta Quotidiana", ieri mattina Eni ha di nuovo ridotto i prezzi consigliati (-0,50 centesimi) e sono calati anche quelli di Esso e Tamoil (-1 centesimo).

Come riporta AdnKronos:

Queste le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all'Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 12mila impianti: benzina self service a 1,449 euro/litro (-0,2 cent, pompe bianche 1,428), diesel a 1,290 euro/litro (-0,6 cent, pompe bianche 1,269). Benzina servito a 1,537 euro/litro (-0,3 cent, pompe bianche 1,461), diesel a 1,384 euro/litro (-0,5 cent, pompe bianche 1,305). Gpl a 0,580 euro/litro (invariato, pompe bianche 0,563), metano a 0,986 euro/kg (+0,1 cent, pompe bianche 0,980), prosegue la nota.