Tenta suicidio col gas ma provoca un'esplosione: il drammatico episodio è avvenuto a Castelvetrano, provincia di trapani, nella notte tra il 22 ed il 23 luglio. Un disoccupato di 53 anni è rimasto gravemente ferito: aveva deciso di togliersi la vita inalando il gas della bombola di casa, ma ha usato un accendino per farsi luce. L'esplosione, inevitabile, ha sfondato una finestra, facendola finire in strada, danneggiando l'appartamento dell'uomo, che si trova in via Monterotondo.

In seguito all'esplosione, l'uomo ha cercato di spegnere le fiamme e si è poi recato in ospedale: ha riportato ustioni di secondo e terzo grado alle braccia ed alle gambe. A causa delle ferite, è stato trasferito in elisoccorso all'ospedale Cannizzaro di Catania; non sarebbe comunque in pericolo di vita. I vigili del fuoco hanno messo l'area in sicurezza e sul posto sono intervenuti anche i carabinieri: pare che il 53enne avesse lasciato un biglietto  per il figlio, che lavora all'estero, in cui chiede di perdonarlo per il suicidio.