CATANIA – Ha minacciato con un taglierino un medico del pronto soccorso dell'ospedale Vittorio Emanuele di Catania. Poi, non contento, ha puntato l'arma al collo di un infermiere per obbligarli a consegnargli un farmaco, e infine ha colpito al torace un vigilantes che era intervenuto per disarmarlo, procurandogli una lesione guaribile in 21 giorni. Protagonista dell'aggressione un algerino di 44 anni, El Habib Jaraya, che è stato bloccato e arrestato dalla polizia per minacce e lesioni gravi. 

Jaraya era stato scarcerato lo scorso gennaio dopo essere stato arrestato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina: era stato trovato, sull'autostrada A10 in direzione Ventimiglia, alla guida di un autocarro sul quale erano nascosti alcuni extracomunitari che volevano superare il confine con la Francia eludendo i controlli alla frontiera. L'uomo è anche destinatario un ordine di allontanamento dal territorio nazionale emesso dal questore di Palermo e di un provvedimento di espulsione della prefettura di Palermo.