Il 29enne Antonino Razza è stato arrestato a Catania dagli agenti della squadra mobile della questura: i militari lo hanno sorpreso nel quartiere periferico di Zia Lisa mentre sparava con un fucile a canne mozze dal balcone della sua abitazione. L'uomo deve rispondere di spari in luogo pubblico e detenzione illegale di fucile con la matricola cancellata e le canne mozzate.

Gli agenti hanno poi rinvenuto e sequestrato 5 cartucce esplose calibro 12, accertando che l'arma era stata rubata. Nel quartiere di Librino, in viale Nitta, gli agenti della mobile hanno arrestato Giovanni Raimondo, 26 anni, mentre vendeva botti: sequestrate 24 pericolose "cipolle" esplodenti, 19 "torte a batteria" e 15 cartucce calibro 15. Vista l'lata pericolosità dei botti sequestrati l'uomo è stato condotto in Questura, dove è stato trattenuto in stato di arresto.