Una vera e propria centrale di auto rubate a Catania. Tanto hanno scoperto e smantellato all’interno della zona industriale, in contrada Passo del Cavaliere, degli agenti di polizia. Le automobili, dopo essere state rubate, venivano portate all’interno di un grande capannone in luogo isolato nel mezzo di una campagna, per essere smontate pezzo per pezzo e poi rivendute così da renderne impossibile il riconoscimento.

Al momento dell’irruzione gli agenti hanno rinvenuto ben 4 auto rubate: tra queste una Fiat 16 e una Fiat 500 bianca ancora in fase di smantellamento: il motore e la carrozzeria erano infatti già stati totalmente smontati e adagiati a terra, pronti per essere venduti nel fiorente mercato clandestino degli autoricambi. Al veicolo erano già state smontate le portiere, il cruscotto e i sedili anteriori.

Gli agenti hanno denunciato per riciclaggio il proprietario del capannone, il carrozziere pregiudicato 51enne C.S.. Sono state inoltre rinvenute targhe, autoradio, documenti di circolazione e numerose centraline elettroniche.

Dagli accertamenti eseguiti, i poliziotti hanno scoperto che la Fiat 500 in fase di smantellamento era stata rubata nella zona di Canalicchio la notte prima. Inoltre, dalle indagini svolte sulle carcasse e sui documenti delle altre autovetture, i poliziotti sono riusciti a risalire al furto degli altri tre autoveicoli, tutti consumati a Catania e provincia.