CATANIA – Evitata strage a Catania, nel cuore del quartiere Librino. Solo il tempestivo intervento di una volta della polizia, che si trovava in zona per il consueto controllo del territorio, ha scongiurato le peggiori conseguenze possibili. Un uomo aveva lasciato aperta la bombola del gas nella sua casa di viale Grimaldi: voleva distruggere l'abitazione del vicino con il quale aveva appena litigato.

I poliziotti hanno visto l'uomo correre per strada e hanno chiesto spiegazioni: a quel punto, vistosi alle strette, ha ammesso che avrebbe preferito far saltare in aria tutto piuttosto che cedere il suo appartamento a quella persona che lo pressava per averlo. Ovviamente è stato denunciato. 

Dopo avere fatto irruzione nel palazzo, i poliziotti hanno rotto la cabina dei contatori e hanno fatto evacuare lo stabile: in casa i locali erano già saturi di gas, in quanto le finestre erano state chiuse. L’appartamento è stato sequestrato e l’uomo sottoposto al trattamento sanitario obbligatorio. Per mettere in sicurezza la zona è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.