Stand espositivi con piante ‘aliene’ presenti nel nostro territorio, esemplari di animali da osservare al microscopio, e altro materiale zoologico e botanico.

Il Progetto scientifico FAST (Fight Alien Species Transborder) prenderà parte a “Sharper Night” – La Notte Europea dei Ricercatori, grazie ad un’area interamente dedicata presso gli spazi dell’Orto Botanico di Catania, via Etnea 397. Sharper, com’è noto, ha l’obiettivo di raccontare la passione, le scoperte e le sfide dei ricercatori di tutta Europa attraverso mostre, spettacoli, concerti, giochi, conferenze e centinaia di altre iniziative rivolte al grande pubblico.

FAST, il progetto portato avanti dalle Università di Catania (capofila) e di Malta – finanziato dal programma Interreg Italia-Malta 2014-2020 call 2/2019, Asse prioritario III – che si propone di contrastare l’introduzione, la naturalizzazione e la diffusione delle specie aliene invasive (IAS), che arrecano danno agli ambienti naturali e seminaturali della Sicilia e dell’arcipelago maltese, parteciperà al festival catanese con l’obiettivo di sensibilizzare non solo studenti, ma anche tantissimi curiosi e appassionati. Attraverso l’interazione e la divulgazione degli obiettivi del progetto, infatti, sarà possibile informare e sensibilizzare la città sulle criticità legate alla diffusione delle specie aliene e sulle “buone pratiche” da adottare per carcare di contenere la loro diffusione.

“Le IAS sono specie che per opera diretta o indiretta dell’uomo si vengono a ritrovare in territori in cui non erano naturalmente presenti – ha spiegato il prof. Giorgio Sabella, responsabile del Progetto – e riescono a insediarsi danneggiando fortemente gli ecosistemi autoctoni: basti pensare che attualmente nel mondo le IAS sono fra le principali cause di perdita di biodiversità, ma anche fonte di danni economici e sanitari”.

All’Orto Botanico (ingresso libero) il programma prevede dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 visite guidate con gli esperti, poi dalle 16 alle 20 Minitalk, brevi conferenze scientifiche aperte a tutti: “Le Sharper Night – ha commentato il prof. Oscar Lisi, responsabile comunicazione del Progetto – sono per noi di FAST una importante occasione che si inquadra in tutte le attività di comunicazione/sensibilizzazione che svolgiamo sulla conoscenza del fenomeno delle IAS, proprio perché solo attraverso l’informazione e la consapevolezza da parte del vasto pubblico, e non solo degli operatori del settore, si può ottenere una lotta efficace, meno onerosa e con risultati stabili nel tempo”.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia