La tradizione delle cene di San Giuseppe, per sfamare i poveri, era molto diffusa in Sicilia nel secolo scorso, soprattutto nei paesi dell'entroterra: molte famiglie partecipavano a questo banchetto condiviso e ci sono ancora luoghi in cui l'usanza sopravvive – non solo sull'Isola. Si può assistere ad una festa di San Giuseppe all'antica, infatti, anche negli Stati Uniti, per la precisione a Bryan, Texas. Qui, la comunità di siciliani stabilitasi durante il periodo dell'emigrazione, continua a far rivivere la tradizione, in occasione della festa del Santo. 

Alle cene prendono parte fino a un migliaio di commensali: "Gli altari di San Giuseppe trasformano gli oggetti quotidiani, gli individui e gli spazi – non solo temporaneamente – e influenzano la vita delle comunità degli emigrati siciliani", spiega al Giornale di Sicilia Circe Accurso Sturm, docente di Antropologia presso l'Università del Texas, ad Austin. La professoressa è stata protagonista di un semiario organizzato dalla Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari, in collaborazione con la Fondazione Ignazio Buttitta.