A tutti noi è capitato, e anche più di una volta, di dire qualche parolaccia. Il galateo e la buona educazione ci suggerisce di non usarle, ma ogni tanto in particolari momenti scappa qualche parolina di troppo.Chiaramente è meglio non usarle,  alcune recenti indagini, però hanno evidenziato come chi fa ricorso a espressioni colorite sia più onesto. Ma non finisce qui perché l’uso di parolacce, sempre secondo la ricerca, è indice di maggiore onestà e benessere.

Utilizzare questo tipo di linguaggio, quindi, non è solamente indice di una scarsa educazione ma di fattori positivi. 

Una serie di studi hanno stabilito che l’uso delle parolacce e di un vocabolario colorito comunica una serie di benefici anche nel modo in cui ci relazioniamo agli altri.

Nel 2012 una ricerca ha dimostrato come l’utilizzo di un particolare gergo possa avere una maggiore efficacia persuasiva rispetto ad altri linguaggi.

 

Oltretutto una persona quando utilizza una parolaccia trasmette il proprio stato d’animo e la propria emotività, se prova rabbia, dolore e tanto altro. 

Gilad Feldman, ha condotto un ulteriore studio ponendo l’accento sul fatto che pronunciare certe paroline indica maggiore onestà arrivando alla conclusione che chi dice spesso parolacce manifesta una maggiore integrità morale. Inoltre,  le parolacce aumentano la  sopportazione del dolore

Già un’ indagine del 2011 aveva dimostrato come dire le parolacce  desse una mano ad affrontare la sofferenza, innescando meccanismi e reazioni chimiche che hanno effetti simili a quelli di farmaci come la morfina.

Altre ricerche hanno inoltre suggerito che la familiarità all’utilizzo di parole “vietate” è  associata al possesso di un vocabolario più ampio. 

Alcuni ricercatori hanno spiegato che le escandescenze verbali potrebbero essere collegate a un più elevato Quoziente intellettivo, per quanto quella scala di misurazione sia ancora valida.

Ma non finisce qui perchè la parolacce aiutano anche quando ci alleniamo. Una ricerca ha dimostrato che durante l’attività fisica pronunciare questo tipo di parole è di grande aiuto per la performance. Non solo: imprecare produce anche un certo senso di calma in virtù degli effetti che produce, favorendo la circolazione e aumentando la secrezione di endorfine.