È la terza casa d'appuntamenti chiusa a Ragusa in un mese. A maggio, infatti, c'erano stati altri due interventi della polizia, sollecitata sempre dai cittadini. Ieri la squadra mobile ha effettuato un controllo all'interno di un edificio di via Diaz dopo una segnalazione molto accurata: 

Per favore, anche noi abbiamo lo stesso problema in via Diaz, vi posso indicare tutti gli orari di ricevimento, e quando ci saranno persone davanti la porta della prostituta vi avviso,

il senso della denuncia parola più, parola meno. E così gli agenti hanno trovato una prostituta di 26 anni originaria di Santo Domingo e un cliente della provincia di Ragusa che aveva contattato la donna attraverso un sito di incontri. La prostituta aveva tutti i documenti in regola, mentre il proprietario dell'appartamento, un ragusano incensurato, cadendo dalle nuvole ha dichiarato di non essere a conoscenza dell'attività svolta dalla ragazza in casa.

La polizia ha appurato che il giro d'affari era piuttosto voluminoso: il tariffario per le prestazioni sessuali si aggirava fra i 50 e i 200 euro