Favignana, Salemi, Petrosino, Poggioreale e Salaparuta sono i cinque Comuni della provincia di Trapani, sui 24 che la compongono, che non dispongono ancora del piano comunale di protezione civile. Quello di Poggioreale, però, attende solo la trasmissione definitiva, mentre quello di Salaparuta è pressoché pronto.

A Favignana, di contro, è in lavorazione, mentre a Petrosino e a Salemi si è molto indietro. A spiegarlo è Vincenzo Loria del dipartimento della protezione civile di Trapani nel corso di un incontro promosso dall’Anci e dalla stessa protezione civile sul tema del dissesto idrogeologico e le attività del sistema regionale di protezione civile.

Le criticità maggiori riguardano, per i corsi d’acqua, la frazione trapanese di Salingrande e i torrenti Baiata e Lenzi, ma anche il San Bartolomeo ad Alcamo. Riguardo la caduta dei massi il problema maggiore riguarda il monte Erice e per i movimenti franosi Salemi dove, attualmente, si stanno verificando alcuni movimenti che riguardano proprio il nucleo abitativo.