Cioccolato potenzialmente cancerogeno nelle barrette Kinder. È una pesantissima accusa quella lanciata da un'associazione tedesca specializzata nei test sugli alimenti, Foodwatch, contro la Ferrero. Foodwatch ha analizzato diversi snack per bambini, e nelle celebri barrette di cioccolato Kinder ha trovato un livello "pericoloso" di oli minerali a base di idrocarburi saturi (Moah) considerati dall'Agenzia europea per gli alimenti (Efsa) dannosi per la salute in quanto "potenzialmente cancerogeni e in grado di provocare mutazioni genetiche".

Ma le accuse, sorprendentemente, non si fermano qui. I responsabili di Foodwatch scrivono in un comunicato di aver contattato la Ferrero per chiedere di ritirare le barrette dal mercato, ma l'azienda si sarebbe rifiutata spiegando che le merendine non sarebbero affatto nocive per i bambini. "Invece di ritirare gli snack dagli scaffali e allertare i consumatori, dicono che tutto è fatto in base alle leggi", denuncia Johannes Heeg di Foodwatch.

Nei giorni scorsi l'associazione tedesca dei produttori di cibo confezionato ha spiegato in una nota che la concentrazione di oli minerali aromatici nelle merendine analizzate rimane nella norma e che non esiste alcun pericolo per chi consuma le barrette Kinder e gli altri due prodotti messi al bando da Foodwatch, cioè i cioccolatini della Lindt alle nocciole "Fioretto" e "Sun Rice", un biscotto al cioccolato della tedesca Rübezahl.