PIRAINO (MESSINA) – Una lite condominiale scaturita per futili motivi si è trasformata in una vera e propria rissa a colpi di machete e mazza. È accaduto a Piraino, nel Messinese, dove due uomini si sono affrontati dopo un battibecco fra le rispettive mogli. I mariti hanno così discutere dell’accaduto, ma tutto è degenerato quando uno dei due è stato ferito al braccio e alla mano dall’altro che brandiva un machete.

Questi, a sua volta, è stato colpito alla testa dal rivale che ha afferrato una mazza da muratore.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri che sarebbero stati minacciati più volte di morte dall’uomo con il machete che è stato poi bloccato e arrestato per lesioni personali e minaccia a pubblico ufficiale.

I due sono stati medicati all’ospedale di Patti e alla guardia medica di Piraino, mentre l’arrestato, su disposizione del magistrato di turno della procura della Repubblica di Patti, è stato rinchiuso in camera di sicurezza, in attesa dell’ udienza di convalida.