Dalle stanze della Casa Bianca arriva l'ennesima polemica innescata da Donald Trump. L'oggetto in questione è davvero singolare, perché si tratta di un accappatoio. Dopo un articolo pubblicato dal "New York Times", nel quale si diceva che il presidente guarda la tv con addosso l'accappatoio, Trump ha deciso di fare guerra al quotidiano americano, reo di scrivere "menzogne".

"Di solito intorno alle sei e mezza del pomeriggio, o talvolta dopo, il signor Trump si ritira al piano di sopra della residenza per rilassarsi, sfogarsi e usare Twitter. Quando il signor Trump non sta guardando la televisione con il suo accappatoio, si aggira a esplorare gli ambienti sconosciuti della sua nuova casa", si legge nell'articolo, che ha scatenato un putiferio.

Dopo aver letto queste indiscrezioni, The Donald ha subito replicato attraverso il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer: "Non credo che il presidente possieda un accappatoio e di certo non li indossa". Nell'articolo il quotidiano descriveva anche le difficoltà del nuovo staff del presidente a prendere "confidenza" con la nuova residenza. Si parla di "collaboratori che conferiscono all'oscuro perché non sanno come far funzionare gli interruttori della luce", di "visitatori che concludono i loro incontri e se ne vanno in giro cercando l'uscita". Ed è subito guerra.