Si aggiunge un nuovo collegamento aereo dalla Sicilia, con l’Aosta-Catania. Avda, la società di gestione dell’aeroporto di Saint-Christophe, ha annunciato nuovi voli per l’estate 2019, dal 15 giungo al 15 settembre.

Il presidente, Giovanni Pellizzeri, ha spiegato: “L’Aosta-Olbia rimane, andremo poi a crescere con l’Aosta-Catania e poi con l’Aosta-Lamezia Terme, con fermata su Roma”. È in atto inoltre un cambiamento tecnico – che dovrebbe concludersi “per marzo-aprile” 2019 – della procedura “che agevolerà l’atterraggio degli aerei”, con il passaggio “da quella strumentale a quella satellitare. Siamo al lavoro per trovare aeromobili più grandi, magari da 46 passeggeri, non più da 26”.

“C’è in previsione – ha aggiunto – l’Aosta-Bolzano, per cercare di intercettare una parte di clientela asiatica, giapponese e coreana, che frequenta la Svizzera e le Dolomiti. L’idea, che è piaciuta a un grande tour operator giapponese, è di cambiare il pacchetto di vendita delle Alpi italiane e svizzere e di iniziare o finire la vacanza dei gruppi in Valle d’Aosta”.

L’aeroporto di Catania ha fatto registrare numeri da record nel mese di dicembre. Secondo i dati diffusi da Sac, sono stati 88mila i passeggeri in transito da Catania durante il ponte dell’Immacolata: nel periodo compreso fra il 7 e il 10 dicembre l’Aeroporto di Catania ha registrato un transito di 88.000 passeggeri, con una crescita del 16% sul 2017.

Disaggregando i dati, i passeggeri sui voli nazionali sono stati 66.164 (+11,34%, nel 2017 59.426). Cresce in maniera significativa il mercato internazionale (+32%) con 21.836 pax (nel 2017 erano stati 16.434). Nuove destinazioni del Ponte Immacolata 2018: Londra (Southend + Luton), Atene, Dubai, Copenaghen, Siviglia, Iasi, Marrakech, Bristol. Rotte più richieste: Malta, Amsterdam, Istanbul, Parigi, Atene, Monaco.