Quanti di voi amano gli spaghetti alle vongole? Si tratta di una classica ricetta che resiste inossidabile alle mode del momento. Prepararne un buon piatto può sembrare facile, ma ci sono diversi fattori da tenere in considerazione. Vediamo insieme come fare una perfetta pasta alle vongole e quali sono i trucchetti per renderla tale.

Partiamo dalla ricetta. Anzitutto, bisogna far spurgare i molluschi in ammollo in acqua fredda con sale grosso, poggiati su un setaccio e un colapasta. Fatto questo, si possono mettere a cuocere gli spaghetti (in media, si utilizza un uguale peso di pasta e di vongole), quindi si adagiano i molluschi in padella, con olio ben caldo, aglio (che va tolto in seguito) e poco sale. Le vongole vanno cotte finché non sono aperte, quindi si aggiunge mezzo bicchiere di vino bianco, si sfuma e si copre. Gli spaghetti vanno scolati al dente e versati direttamente nella padella e si fanno saltare. È il momento di impiattare (rapidamente), aggiungendo prezzemolo e pepe. 

Da cosa dipende la riuscita del piatto? Anzitutto, sono fondamentali la freschezza e la pulizia delle vongole, cui deve aggiungersi un occhio ben allenato. Alcuni chef aggiungono anche l'acqua delle cozze, perché fa mantecare più facilmente, mentre è assolutamente vietato aggiungere della farina per fare addensare il condimento!