Se volete migliorare la memoria velocemente, ci sono dei consigli molto utili da mettere in pratica. Dal caffè alla passeggiata, passando per tutta una serie di trovate in alcuni casi decisive. Vediamoli insieme.


1. Evitate le distrazioni 
Studiate da soli e non in gruppo, spegnete la tv, la radio e quant'altro. Il multitasking è una scusa. Cercate inoltre di mantenere una vita regolare, dormite le ore giuste e concedetevi dei pisolini.

2. Fare fatica
La fatica paga. È impossibile pensare di imparare passivamente: rileggere la stessa cosa tante volte serve meno di leggerla una volta sola e poi scriverne un riassunto. Anche soltanto prendere appunti a mano può tornare utile. Due i punti chiave: mettersi alla prova, anche a costo di sbagliare, e prendersi il tempo di memorizzare le cose senza la furia di imparare tutto subito. È quello che fa la differenza tra il sapere le cose a pappagallo e l'averle imparate per ricordarle.

3. Approfondite, non siate pedissequi
Provate a entrare in contatto con la materia di studio, a trovare un punto di vista personale sulle questioni. Il soggetto è troppo noioso? Provate a scommettere sulla vostra capacità di memorizzarlo. Promettetevi una ricompensa prima di andare a letto e mettetevi alla prova il mattino successivo. Senza infilare a forza le informazioni nella vostra testa, ma connettendole alle altre cose che già sapete. Capitele, non imparatele a memoria. Anche spiegarle a un'altra persona aiuta: se non ne siete capaci, significa che non le avete ancora imparate.

4. Tra gesti e passeggiate…
In primis, può aiutarvi ripassare gesticolando. Idem possono aiutare a memorizzare anche immagini evocative e le pause dopo avere studiato un concetto difficile. Prima e dopo avere studiato meglio avere delle parentesi di socialità, o fare una camminata all'aperto. A volte ripetete i concetti a occhi chiusi, persino stesi sul letto.

5. Caffè
Caffè, caffè, zuccheri. Non sarà consigliabile per uno stile di vita sano, ma nei periodi di studio può diventare redditizio.