etnaContinua a dare segnali di vitalità estrema l’Etna, con numerose esplosioni dal cratere centrale e da quello di Sud Est anche stamattina dopo che altri fenomeni analoghi si erano verificati ieri. Le esplosioni sono accompagnate da una debole emissione di cenere dalle bocche e da forti boati, avvertiti nei casi più intensi persino da Catania. Il pennacchio di fumo è visibile sin da Reggio Calabria. Non è possibile prevedere con precisione il prosieguo dell’attività del vulcano, ma non è da escludere che nelle prossime ore possa verificarsi un nuovo intenso e spettacolare parossismo.
A corredo dell’articolo due foto inviateci da Carmelo Di Benedetto e Salvo Vasile, e alcune immagini dalle webcam: