escuTra il fiume Imera e il fiume Torto, oltre le propaggini occidentali del massiccio madonita, si erge un gruppo di rilievi che superano di poco i 1000 metri di altezza. Monte Roccellito, Pizzo Conca, Cozzo Bomes, sono le morbide cime di questi monti, ricoperte dai boschi a leccio e sughera di Favara e Granza oggi tutelate dall’istituzione della Riserva Naturale. La passeggiata che vi proponiamo parte dalle Case di Granza Soprana, antico fabbricato rurale posto all’interno dell’omonimo feudo. Il percorso, che non presenta particolari difficoltà, si snoda tra ampi pascoli montani dove sono ancora vive le attività pastorali, e boschi misti di roverella, sughera e leccio, dove l’attività di taglio e utilizzo del legname non ha impedito il sopravvivere di esemplari di querce monumentali che conferiscono ad alcuni tratti di bosco un aspetto molto suggestivo. Uno dei luoghi più significativi dell’escursione è il piccolo Lago Bomes, sovrastato dalle pendici boscose di Cozzo Bomes. Le rive e le acque poco profonde del lago ospitano una interessante comunità legata agli ambienti umidi temporanei, come diverse specie di ranuncoli e la cannuccia palustre. Non è difficile osservare qualche anatide in sosta presso le sponde. Un altro importante elemento dell’avifauna presente è il piccolo Codibugnolo, la cui popolazione in Sicilia costituisce una sottospecie endemica differente rispetto alla popolazione della penisola italiana. Dal punto di vista paesaggistico la passeggiata regalerà splendidi scorci delle Madonie e la vista del piccolo paese di Sclafani Bagni arroccato su un dirupo sovrastante la vallata del torrente Salito.

DOVE QUANDO COME

Dove: Bevaio Santa Fara (alla fine di Montemaggiore Belsito in direzione Alia)

Quando: DOMENICA 9 FEBBRAIO 2014 ORE 09:30

(NOTA: per chi parte da Palermo, il raduno è a piazzale Giotto presso terminal AST alle 8:00, partenza con mezzi propri un quarto d'ora dopo)

Come: Percorso in gran parte su sterrate, alcuni tratti su sentiero.

Difficoltà: in condizioni normali l’escursione è facile, diversamente il livello di difficoltà può 
alzarsi per la presenza di fango e neve. 

Lunghezza: 6 km circa. 
Dislivello complessivo: 150m 
Tempo di cammino: 3 h e 30 min. circa (soste escluse)

Cosa portare: si consigliano scarpe da trekking e abbigliamento sportivo adatti al clima (berretto di lana, giacca a vento impermeabile, guanti). A causa delle possibili piogge e del freddo di questi giorni è possibile incontrare tratti di percorso innevati o infangati. Zaino con le provviste per la pranzo a sacco 

PREZZO: Euro 4

Informazioni e prenotazioni: Alfonso Tirone 3283660962 Annalisa Arcara 3803074390
Per chi parte da Palermo: Calogero Muscarella 3331526549