Ieri c’è stata la prima unione omosessuale con l’iscrizione nel registro delle unioni civili  di due donne. Un rito privato, celebrato nel giorno del compleanno di una delle “spose”. Il prossimo passo è un osservatorio sulle  discriminazioni

[Continua la lettura dell’articolo]