Si aggrava, purtroppo, la situazione dell’Oasi di Troina, nell’Ennese. Sono 70 i casi di Coronavirus registrati all’interno della struttura (45 disabili e 25 operatori risultati positivi), mentre si attendono i risultati di ulteriori 100 tamponi.

Si sta pensando di dichiarare Troina zona rossa. La cittadina dell’Ennese si aggiungerebbe ad altre tre località siciliane dichiarate, nei giorni scorsi, zona rossa: Salemi (Trapani), Agira (Enna) e Villafrati (Palermo).

«Sono in stretto contatto con il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci – ha spiegato il sindaco di Troina, Fabio Venezia – che ringrazio per il suo impegno a dare supporto alla grave emergenza presso l’IRCCS Oasi Maria SS. di Troina. Ringrazio anche l’Assessore Ruggero Razza la sua costante attenzione e per aver inviato in queste ore a Troina, in aggiunta al Commissario Giuseppe Murolo, il responsabile del Comitato per l’emergenza Covid-19 in Sicilia, dott. Antonio Candela, e il direttore scientifico dell’Istituto Neurolesi Bonino Pulejo, prof. Dino Bramanti, per monitorare e coordinare ulteriori azioni di prevenzione e contenimento del contagio da Coronavirus. Sia il prof. Bramanti che il dott. Candela, con il quale ho già parlato, sono già arrivati a Troina».