Anche Villafrati è zona rossa. Il provvedimento aggiunge quindi anche il centro del Palermitano alle altre due zone rozze della Sicilia: Salemi e Agira. Da tutti e tre i centri non è consentito entrare né uscire, al fine di arginare l’emergenza Coronavirus.

Sono salite a 69 le persone contagiate da Coronavirus a Villafrati: si tratta di assistiti e personale di una casa di riposo, diventata un vero e proprio focolaio. La struttura era già stata isolata domenica e i test hanno dimostrato che è lì che il virus  circola. Una persona di 90 anni è morta ieri all’ospedale di Partinico, mentre sono 9 i ricoverati nello stesso nosocomio, diventato un Covid Hospital.

Villa delle Palme, questo il nome della casa di risposo di Villafati, ospita 60 anziani e ha 75 dipendenti. “Noi abbiamo cinque strutture per anziani nel comune, cinque eccellenze – ha spiegato il sindaco Francesco Agnello in una diretta Facebook -. Dobbiamo scongiurare che ci possa essere il contagio in altre realtà. Invito tutti i cittadini a rispettare le disposizioni. Una volta che sapremo chi sono i positivi le famiglie dovranno osservare una quarantena. Saranno tutti controllati“.

Fino al 15 aprile, dunque, vigerà il divieto di accesso e di allontanamento dal territorio di Villafrati e sono spese le attività degli uffici pubblici, Rimangono i servizi essenziali e di pubblica utilità. Potranno entrare e uscire dal paese solo gli operatori sanitari e socio-sanitari, il personale impegnato nell’assistenza alle attività inerenti l’emergenza, nonché esclusivamente per la fornitura delle attività essenziali del territorio comunale.

Articoli correlati