Mentre in questi giorni ve lo gustavate, vi siete mai chiesti cosa succede al corpo dopo aver mangiato un uovo di Pasqua? Bene, sappiate che il cioccolato contiene caffeina, ed è anche molto acido. In quantità massicce può causare il rilassamento dello sfintere esofageo inferiore, che consente all'acidità di stomaco di arrivare fino in gola provocando bruciore di stomaco.

Occhio anche alle condizioni psicologiche. Ci sono più di 50 grammi di zucchero in molte uova di Pasqua comuni. Secondo i nutrizionisti l'impeto di gioia che si prova quando si mangia un uovo di Pasqua è inevitabilmente seguito da un crollo che può lasciare ansiosi, lunatici o depressi.

Fate attenzione anche al ciccolato fondente. È visto come l'opzione più sana quando si tratta di uova di Pasqua, ma contiene molta più caffeina. E questo può portare a tachicardia, ansia, depressione, irrequietezza, disturbi del sonno, tremori, nausea e vomito. Certo, per arrivare a questi grossi disagi bisogna davvero esagerare. Il consiglio, in definitiva, resta sempre il solito: mangiatene pure, ma con parsimonia.