Foto di Il Castelvetranese DOCUna storia di amore e solidarietà: a Castelvetrano, in provincia di Trapani, un noto imprenditore dona generi alimentari ai bisognosi, per un valore complessivo di 10 mila euro.

È di questi giorni la notizia che un noto imprenditore di Castelvetrano, città della provincia di Trapani, abbia deciso di donare 10 mila euro in generi alimentari, alla Casa per Anziani “Tommaso Lucentini”. Il benefattore è Mario Ferro, proprietario di un supermercato nella zona urbana di Castelvetrano, che dopo aver visto le condizioni critiche in cui versa il centro, gestito dall’Ente regionale IPab, ha deciso di fare qualcosa.

Solo 10 anziani e un nugolo di dipendenti, che non ricevono lo stipendio da ben 40 mesi: «Ero un loro fornitore, – ha dichiarato Ferro – ma vedendo l’andazzo della struttura ho deciso di donare le forniture alimentari già inviate, e continuerò a mandare prodotti di prima necessità fino ad un valore di 10 mila euro. Almeno so di aver aiutato queste persone che hanno bisogno di tutto».
Un gesto di amore puro e solidarietà, in un periodo in cui la crisi economica si fa particolarmente sentire, e ci ricorda che non ha risparmiato proprio nessuno.

E sempre a Castelvetrano, è di solo qualche settimana fa la notizia che un noto ristorante, ha aperto i battenti ai più bisognosi.
Così come per le note celebrazioni storiche della Festa di San Patrizio del 17 marzo, in cui è uso invitare alla tavola, le famiglie più povere del proprio paese, così anche a Castelvetrano, a fine ottobre, il ristoratore dell’Onomea, Giovanni Bertolino, in accordo con il Sindaco Felice Errante, e in concertazione con i Servizi Sociali cittadini, ospiterà una famiglia al giorno all’ora di pranzo, tra le mura del suo ristorante. Un’inizia volta ad aiutare le famiglie, sempre più in difficoltà anche per la semplice preparazione di un pasto caldo.

Tutto è nato con una manciata di piatti preparati per l’ora di pranzo; presto l’iniziativa si è poi estesa al pomeriggio, quando Bertolino ha deciso di tenere aperto il proprio locale, per una pizza e attività di intrattenimento, messi in piedi apposta per i bambini della sua città. Insieme all’intervento delle parrocchie e delle diverse associazioni che popolano il territorio, l’iniziativa proseguirà fino alle Festività Natalizie.
I numeri della Caritas di Sicilia parlano chiaro: i poveri sono sempre di più, e spesso necessitano anche di un semplice aiuto per fare la spesa. Drammatici anche i dati, provenienti nello specifico proprio dall’Ufficio di Solidarietà Sociale del comune di Castelvetrano, con riferimento all’anno in corso: 850 le richieste di contributi da parte di famiglie e nuclei singoli indigenti; negli ultimi due anni, la povertà ha colpito oltre il 10% di famiglie in più, nell’area di Castelvetrano.

Risultati simili registrati presso il comune di Castellammare del Golfo, sito sempre nell’area di Trapani, hanno dato vita a un’iniziativa più largamente risolutiva: l’Assessore ai Servizi Sociali, Salvo Bologna, ha messo appunto un progetto di pubblica utilità che possa servire ai cittadini più bisognosi, ad ottenere l’assistenza economica di cui hanno bisogno. Tutti i cittadini con reddito inferiore a 12.911,43 euro, sono invitati alla “custodia, tutela e manutenzione di strutture comunali e potatura del verde pubblico, di servizi di tutela ambientale e di servizi ausiliari”, che frutteranno loro, per un lavoro complessivo di 90 ore, un compenso di 450 euro. Gli interessati sono invitati a presentare domanda all’Ufficio Protocollo del Comune, entro il 26 novembre 2014.  

Autore | Enrica Bartalotta