«La Sicilia adesso è più credibile e questa nuova immagine favorirà gli investimenti. Ho sanato i conti e non aumenteremo le tasse per pagare le intese, ma vareremo provvedimenti che ad esempio renderanno più produttivi i precari siciliani» – dichiara il nostro presidente della Regione, Rosario Crocetta.

Di certo c'è stato un cambiamento di immagine.
I precedenti governatori erano tipi dai contorni non proprio chiari e di certo uno è pure finito in galera per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra.

Però vi conosciamo, cari lettori.
E sappiamo che ancora ci sono tantissime cose che non vanno. Ce le suggerite tutti i giorni.
Sarebbe bello se ne potessimo raccogliere un po' attraverso i commenti.
 

Ma diamo ancora un po' di spazio alle parole di Crocetta: «Guardiamo al caso dell’ex Fiat. Stiamo trovando gli investitori, nessuno voleva venire. Evidentemente merito dell’immagine. Ci sono in corso poi i lavori per il più grande investimento fotovoltaico su serra dove si valorizzerà la produzione agricola e si produrrà l’energia solare con l’impianto più grande d’Europa. Sono segni di grande innovazione e di cambiamento in atto» – rivela un appassionato presidente.

E' nostro parere che sia doveroso migliorare le infrastrutture e vie di comunicazione che colleghino la Sicilia al resto del mondo. Purtuttavia se la tassazione in Italia non si abbassa e se la giustizia non diventa “giusta e rapida” e se la burocrazia non viene ridotta, gli investimenti tarderanno ad arrivare. In tutti i casi questo è un discorso che ci sentiamo di fare nei confronti di tutta l'Italia.

Come abbiamo avuto modo di dire, abbiamo potenzialità infinite.
Abbiamo risorse naturali gratuite (e pure il petrolio, ma boicottiamo questa scellerata risorsa).
Abbiamo terra e acqua (anche se mal gestita).
Abbiamo tanto mare da sfruttare per la pesca e per avveniristiche centrali elettriche che imbrigliano il moto ondoso.
Siamo, ancora dopo milioni di anni, il faro del mediterraneo per popoli che chiamiamo clandestini ma potrebbero essere anche loro una ricchezza se solo ci elevassimo culturalmente un pochino di più.

Svegliati Sicilia. Noi ti amiamo e non ti abbandoniamo!

Autore | Viola Dante, Immagine | www.flickr.com