"La Regione Siciliana sarebbe felice di ospitare le Olimpiadi. Non so se è possibile candidare una regione per quelle Olimpiadi che il sindaco di Roma non vuole accettare, ma per la Sicilia equivarrebbe a innescare un ulteriore processo di crescita e sviluppo": a buttarla lì è stato Rosario Crocetta: l'idea è tenere nell'isola più grande del Mediterraneo i giochi del 2024. 

"Essere contrari a fare investimenti a Roma perché ci sono i palazzinari è un grave errore. La scommessa che si presenta a chi amministra è fare le cose nella trasparenza e nella legalità, rispettando le leggi, i protocolli di legalità e facendo una lotta incessante al malaffare. È una tesi vecchia quella di dire non facciamo gli investimenti perché c'è il malaffare", argomenta Crocetta.

Il presidente prosegue: "Malaffare e corruzione si combattono con la politica del fare. La scelta di Roma è una scelta depressiva, che contrasta lo sviluppo economico e la crescita dell'occupazione. Non voglio creare problemi alla presidenza del Consiglio ma se fosse possibile ne saremmo felici".