Da Catania alla Norvegia in bici: è l'incredibile impresa del ciclista catanese Salvatore Luca Scavo, 28enne non udente, che dopo la mission impossible si è fermato a Bologna per far visita alla sorella. È davvero una bella storia quella raccontata dal sito BlogSicilia.

Con i suoi 8.000 chilometri percorsi in tutta Europa, Salvatore si è guadagnato il ricordo del Guinness dei Primati in quanto è il primo non udente italiano ad aver affrontato la particolare esperienza. Tra scivolose strade innevate, sentieri tortuosi e fiumi guadati con la bici sulle spalle, questo ragazzo ha vissuto un'esperienza fuori dal comune, munito soltanto di computer e telecamera. Oltre alla bici e alla sua volontà di ferro, s'intende.

Il suo background, peraltro, non è dei più floridi, non solo per l'handicap uditivo: il giovane, infatti, recentemente aveva perso il suo lavoro da operaio in Sicilia. Salvatore non ha mai incontrato particolari difficoltà di comunicazione durante il viaggio, tanto da essere talmente entusiasta da voler ripetere l’avventura: la prossima meta è la Thailandia.