"Palermo è la città da dove i giovani scappano", una scritta apparsa in aeroporto a Punta Raisi. Ed è proprio dopo averla vista che ad Alberto Rosano, commercialista e consulente aziendale palermitano, è scattato qualcosa dentro, come spiega lui stesso nell'intervista a "PalermoToday". Per ragioni di studio ha lasciato Palermo a 18 anni. Adesso ne ha 25, e da 7 vive a Roma. Il prossimo 5 giugno lo studio Rosano & Partners, che ha deciso di aprire con sua sorella in via Libertà, partirà a pieno regime.

"Ci mettiamo in gioco con lo scopo di ridare alla Sicilia quel know-how che abbiamo acquisito altrove mettendo le nostre competenze e conoscenze a disposizione dei palermitani. Collaborerò con consulenti del lavoro e avvocati e offrirò servizi altamenti specializzati a supporto degl imprenditori esistenti e dei giovani che vogliono avviare un'impresa con l'obiettivo finale di creare lavoro, magari inglobando nel team giovani neolaureati", dice. "Se sono potuto andare fuori a studiare e ho potuto fare esperienza in un importantissimo studio legale che si occupa di diritto tributario lo devo ai miei genitori e alle opportunità che la Sicilia offre. Non bisogna dimenticarlo mai".

E ancora: "Conosco diverse persone che come me sono rientrate dopo anni perché credono nelle potenzialità di questa terra. Ho anche tanti amici che si candidano alle prossime elezioni, con diversi schieramenti, perché vogliono migliorare Palermo e questo mi fa ben sperare per i futuro. Palermo, pur avendo mille difetti, ha mille pregi. A cominciare dalla qualità della vita, ben diversa da quella delle altre grandi città italiane".