DSCN1563Tutte le arti contribuiscono all'arte più importante, quella di vivere”, a questa famosa citazione si è inspirato l'assessorato allo sport turismo e spettacolo e l'assessorato alla cultura, organizzando una rassegna teatrale dal titolo “Teatro e impegno civile”.

La rassegna si svolgerà da martedì 3 settembre a domenica 8 settembre e tutte le commedie avranno luogo presso piazza Giovanni Paolo II (Relax Park) alle ore 21,00 a Ficarazzi.

Le commedie dai plot narrativi assolutamente diversi tra loro, in dialetto e in italiano, mostrano, ognuna a suo modo le diverse forme di teatro, dal cabaret, al teatro tragicomico fino ad arrivare a quello più beffardo e di origine Plautino.

La rassegna esordisce martedì 3 settembre alle ore 21,00 con “E tu come lo fai?” della compagnia “Teatro e storia”, lo spettacolo di teatro – cabaret per la regia di Daniela Melluso.

Sei commedie per gli appassionati del genere teatrale, da “Il marchese di Ruvolito” e “Cinque Fimmini e un tarì” di Pino Giambrone, rispettivamente in scena il 4 e 5 settembre, entrambe commedie che palesano i luoghi comuni del popolo siciliano, alla commedia all'italiana, “Se tutto va bene siamo rovinati” di Sergio Martino, concludendo con gli esilaranti malintesi di “Quando il marito va a caccia” in scena il 6 settembre  e “Due dozzine di rose scarlatte”, trama teatrale scritta negli anni '30 quando, un po' come adesso, ci si voleva liberare dei problemi che affliggevano il Paese. Spettacoli teatrali studiati e scelti con attenzione per i cittadini ficarazzesi, i quali si ergono a esempio di impegno civile e rispetto sociale.

Tuttavia, Salvatore Rammacca, assessore allo sport, turismo e spettacolo, evidenzia come il teatro sia la forma di espressione artistica superlativa, che ha il potere di mandare messaggi ironici, positivi, alle volte critici alla società denunciando talvolta le malefatte di quest'ultima e che le compagnie teatrali stesse sono state scelte ad hoc per essere espressione di questo impegno civile.

Non per nulla, le commedie “Il marchese di Ruvolito” e “Quando il marito va a caccia” saranno curate dal laboratorio AUSER del circolo “Leonardo Sciascia”, il quale da tempo effettua collaborazioni con l'associazione “Libera” e “Se tutto va bene siamo rovinati” sarà recitata da una compagnia teatrale composta da diversamente abili, dimostrando che nulla sarà mai d'ostacolo all'impegno civile più importante che è la vita.

 

 

 

Maria Luisa Domino

Addetto Stampa

Comune di Ficarazzi