01È l’idea dell’azienda tessile Finlayson che in ben 30 Paesi del mondo ha lanciato la sua biancheria da letto e da bagno contro l’omofobia. E da gennaio saranno presenti anche i canovacci da cucina.

Il Nord Europa si sa, è avanti. Ma non solo in argomenti di natura ambientale, bensì anche per tutto ciò che riguarda gli aspetti sociali e quelli legati alla qualità della vita di ognuno.
Benché la Finlandia sia parte geograficamente della Penisola scandinava, essa condivide con la Russia, sia le origini della sua lingua che parte della sua cultura.

Eppure la nota azienda tessile Finlayson si è dimostrata piuttosto tollerante, in stile scandinavo potremmo dire, quando ha deciso di lanciare, due settimane fa, la sua biancheria per la casa pro-omosessualità; lenzuola e asciugamani, volti a promuovere e a veicolare, un messaggio di tolleranza e rispetto.

Le collezioni “Fellows” e “Face to Face” sono state ispirate dal lavoro del noto artista autoctono Touko Laaksonen, noto al grande pubblico con lo pseudonimo di Tom of Finland.
Nato negli anni Venti, deceduto nel 1991, Tom of Finland è stato un disegnatore e illustratore di icone maschili, conosciute per la loro prorompente sessualità.

L’affermazione artistica non fu facile, dato che i suoi primi disegni vennero prodotti proprio mentre in tutta Europa fiammeggiava la Guerra: «diventare un artista di fama mondiale ha richiesto determinazione e un lavoro coraggioso, in una realtà che all’epoca non era rispettosa né permissiva», ha dichiarato Berndt Arell, coautore del libro “Tom of Finland – unforseen”, nonché Direttore Generale del Nationalmuseum di Svezia.

Laaksonen ebbe poi la possibilità di farsi conoscere, soprattutto negli anni Settanta, quando catturò l’attenzione della comunità gay. Nel 1984 Laaksonen dedicò le sue risorse alla creazione della Tom of Finland Foundation, che negli anni Novanta ha lanciato una linea di capi d’abbigliamento di discreto successo, ispirata proprio alle opere del disegnatore finlandese.

Nel settembre di quest’anno, le poste di Finlandia avevano già celebrato l’artista emettendo tre edizioni speciali dei propri francobolli, che hanno ricevuto il plauso e le richieste di un numero nutrito di fan e collezionisti disposti in ben 168 Paesi.

La serie filatelica, realizzata da Timo Berry e Susanna Luoto, i rappresentanti finlandesi presso la Tom of Finland Foundation di Los Angeles, è acquistabile online; sempre online è possibile reperire la biancheria per la casa creata dall’azienda tessile Finlayson: l’«omoerotismo orgoglioso e sicuro di sé» è rappresentato da irriverenti stampe nere su fondo bianco.

Autore | Enrica Bartalotta