Nuove rivelazioni da parte di Davide Stival, papà del piccolo Loris, ucciso a Santa Croce di Camerina nel 2014. In un'intervista rilasciata alla trasmissione "Quarto Grado", l'ormai ex marito di Veronica Panarello (in carcere per l'omicidio del figlio), ha detto: "Nei giorni dopo la scomparsa di Loris, Veronica continuava a chiedermi di partire per un viaggio".

Stival ha confermato che nelle ore in cui tutti si affannavano alla ricerca di Loris, la moglie avrebbe parlato più volte di una vacanza: "Mi diceva al telefono: ‘Dobbiamo farci un viaggio appena ritorni, dobbiamo andare via'". In quei giorni il papà di Loris era fuori per il suo lavoro e stava rientrando a Santa Croce Camerina, dopo essere stato informato della scomparsa del piccolo. "Io invece le chiedevo 'Ma Loris dove sta? Lo avete trovato?' E lei rispondeva: 'No lo stiamo ancora cercando'", ha aggiunto.

"Abbiamo inviato le pratiche per il divorzio da poco, non so come l'abbia presa e neanche mi interessa. Deve essere fatto, punto e basta", ha ancora spiegato. Veronica Panarello è stata condannata a 30 anni di carcere per l'omicidio del piccolo. "Lei continua a scrivermi dal carcere ma io non le rispondo, non voglio più sapere niente di lei. Che lei diano 30, 40 o 50 anni non cambia il fatto che nessuno mi ridarà Loris".