Una nuova svolta sul caso Denise Pipitone.

  • Secondo LiveSicilia, sarebbe uscito allo scoperto l’autore della lettera anonima.
  • Il presunto testimone avrebbe incontrato il legale di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta.
  • Nella missiva aveva rivelato dettagli molto precisi.

Continuano a emergere nuovi dettagli sulla scomparsa di Denise Pipitone. Denise è sparita da Mazara del Vallo nel settembre del 2004 e, da allora, si è persa ogni traccia. Nelle ultime settimane è stato un susseguirsi di nuovi elementi, tra cui la comparsa di una lettera anonima inviata da un misterioso mittente. Adesso, stando ad alcune indiscrezioni, quel mittente avrebbe incontrato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, la mamma di Denise. Aveva raccontato di aver visto la piccola in un’auto, nel giorno del rapimento, con 3 persone.

Dopo aver ricevuto la lettera, l’avvocato Frazzitta aveva lanciato più di un appello in tv, affinché quell’autore si facesse vivo, fornendo nuovi e ulteriori dettagli. A rivelare che l’uomo sarebbe uscito allo scoperto è stata la testata LiveSicilia.it. Nessuna conferma è arrivata ancora da Giacomo Frazzitta. «Sono diciassette anni che so e sono serissimo – si legge nella lettera – non ho parlato per paura. Mi trovavo a bordo della mia auto a Mazara del Vallo e sono stato affiancato da un’altra vettura. Ho guardato all’interno dell’abitacolo e ho visto Denise con altre tre persone. Ne sono assolutamente sicuro. Con lei c’erano tre uomini. La bambina piangeva e chiamava la mamma».

Le nuove rivelazioni sulla scomparsa di Denise Pipitone potrebbero rappresentare la tanto attesa svolta nella vicenda. La mamma di Denise, Piera Maggio, non ha mai smesso di cercare la verità. Una verità che sembra avvicinarsi un po’ di più ogni giorno che passa.

Articoli correlati