Oltre 3.000 detenuti rilasciati per sbaglio a causa di un errore informatico. L'incredibile storia arriva dagli Stati Uniti, più precisamente dallo Stato di Washington, nel nord-ovest del paese. Come ha spiegato, non senza imbarazzo, il governatore Jay Inslee, negli ultimi 13 anni i carcerati sono tornati in libertà in anticipo per un errore di calcolo.

Più specificamente, il qui pro quo è da addebitare al software di conteggio della buona condotta ed è stato sollevato dalla famiglia di uno dei detenuti, che aveva avvertito l'amministrazione che il loro congiunto era stato scarcerato prima del tempo. "È alquanto deludente che un problema di questo tipo sia stato ignorato per ben 13 anni", ha commentato il governatore Inslee.

Dopo l'immenso patatrac, il caso sarà oggetto di un'inchiesta e fino a quando il software non sarà corretto – si prevede a inizio gennaio – il conteggio verrà effettuato a mano.