Mente alla moglie e ai carabinieri, dicendo di essere stato rapinato e malmenato, in realtà era stato in compagnia dell'amante. L'uomo, per sua sfortuna, è stato smascherato e denunciato per procurato allarme e simulazione di reato. A questo, ovviamente, si aggiunge la reazione della moglie, che ha così scoperto di essere stata tradita. La vicenda è avvenuta a Castenedolo, nel Bresciano.

Il protagonista è un 50enne che si è presentato in caserma proprio con la moglie, dopo essersi fatto medicare alla Poliambulanza di Brescia: pare che abbia simulato le ferite. Ai militari ha raccontato di essere stato aggredito da alcune persone, mentre si trovava a bordo della sua autlo, e di essere stato quasi tenuto in ostaggio. Sono bastati pochi minuti per scoprire la verità sulla vicenda: il 50enne ha ammesso le sue colpe, rimediando così la denuncia.