L'ultima scoperta in fatto di dimagrimento si chiama "Dmd" (o dieta mima-digiuno), è stata sperimentata con successo da uno scienziato italiano e promette una lunga vita. Questo regime alimentare si basa su un ridotto contenuto proteico e un mix speciale di grassi, carboidrati e micronutrienti, ed abbatte l'apporto calorico giornaliero fino a dimezzarlo. Va seguito sotto controllo medico per 5 giorni, ogni 3-6 mesi, e promette di fare dimagrire e aiutare a prevenire malattie cardiovascolari, diabete, obesità e tumori.

Riuscirebbe persino a rallentare i processi invecchiamento e, secondo gli esperti, qualora fosse seguita in modo meticoloso, potrebbe anchen regalare 10 anni in più di vita. Lo scienziato italiano Valter Longo, della University of Southern California e dell'Istituto Firc di oncologia molecolare di Milano, ha testato la dieta mima-digiuno su se stesso, su circa una ventina di persone e su cavie da laboratorio. 

Si tratta di riprogrammare il corpo – ha spiegato Longo – in modo tale da farlo entrare in una modalità di invecchiamento più lento, ma anche di ringiovanirlo attraverso una rigenerazione che si basa sulle cellule staminali.

Già un anno fa, lo scienziato aveva dimostrato come la periodica privazione strategica di alcuni nutrienti svolga una funzione anticancro, proteggendo il sistema immunitario e le cellule sane dagli effetti tossici della chemioterapia. La Dmd, sperimentata sugli umani, ha ridotto l'apporto calorico del 34-35%: è emerso che 3 cicli di una dieta mima-digiuno hanno ridotto i fattori di rischio e i biomarcatori di invecchiamento, diabete e malattie cardiovascolari.

Dopo il breve periodo di digiuno, terminato il trattamento, i soggetti che hanno partecipato allo studio sono tornati alle loro abitudini alimentari regolari (buone o cattive che fossero) e in loro è stato osservato un cambiamento positivo. Secondo Longo, la Dmd può essere seguita ogni 3-6 mesi dalla maggior parte delle persone, a seconda della circonferenza addominale e dello stato di salute. Per le persone obese o per quelle a rischio elevato, la dieta mima-digiuno periodica potrebbe essere consigliata dal medico fino a una volta ogni due settimane.

Non tutti sono in condizioni di salute sufficientemente buone da digiunare per 5 giorni – avverte Longo – e le ripercussioni sulla salute possono essere gravi per chi lo fa in modo improprio.